LE PATOLOGIE DELL'ANCA

Artrosi dell'anca (Coxartrosi)

anca2

 

L'artrosi dell'anca per la gran parte dei casi è secondaria ad altre patologie che costituiscono, come si è brevemente illustrato prima, dei fattori favorenti l'insorgere della malattia. Colpisce più frequentemente le donne sopra i 50 anni.Caratterizzata da un dolore sordo in regione inguinale e/o glutea, che si aggrava con la stazione eretta prolungata o con lo sforzo, via via che la degenerazione articolare procede tende ad estendersi venendo riferito anche alla coscia ed al ginocchio.La limitazione articolare che si accompagna tenderà a ridurre l'arco di movimento dell'anca in tutti i suoi piani rendendo difficoltose attività banali quali alzarsi da seggiole basse, infilarsi calze e scarpe, entrare nella vasca da bagno. Ovviamente anche la deambulazione non sarà più fisiologica, soprattutto sui terreni accidentati ed in salita, obbligando a "scaricare" l'appoggio sull'anca malata mediante inclinazione del bacino e sovraccarico della regione lombare.


Displasie

Il termine indica un'alterazione della normale morfologia articolare che usualmente avviene già durante il periodo fetale. Se non viene riconosciuta e curata per tempo un articolazione displasica è destinata a sviluppare un'artrosi secondaria anche precocemente.

anca3

L' articolazione più frequentemente colpita è l'anca, con maggior incidenza del sesso femminile, e con varietà di quadro clinico che può arrivare attraverso vari stadi alla lussazione dell'anca.Sono anche da ricordare, causate da varie patologie dell'età dell'accrescimento, le alterazioni del fisiologico asse tra la testa del femore ed il collo femore che possono causare sia la "coxa var a" che la "coxa valga " il cui risultato sarà un'artrosi d'anca da giovane adulto.

coxa1


Osteocondrosi

Indica un alterazione della normale formazione di osso, "osteogenesi ", e di cartilagine, "condrogenesi ", su un processo di accrescimento normale. Colpisce entrambi i sessi, predilige lo scheletro in accrescimento e riconosce come causa una sofferenza vascolare, simile alla necrosi asettica dell'adulto.Quando interessa le superfici articolari o le cartilagini d'accrescimento, ovvero le aree dello scheletro deputate all' allungamento dell'osso durante la crescita, provoca delle deformità che possono condurre ad artrosi secondaria precoce.

Osteocondrosi della testa femorale (malattia di Legg-Perthes-Calvè)

osteocalve1

Colpisce tra i 4 e 8 anni, con maggior frequenza i maschi, interessando solo un arto. La regione interessata è l'epifisi prossimale di femore; la causa sembra essere un deficit vascolare. La sintomatologia, qualora si manifesti, consiste in dolore all' anca interessata e zoppia. Se riconosciuta e trattata per tempo guarisce lasciando postumi irrilevanti , in caso contrario permangono deformità sia della testa che del collo femorale con aumentato rischio di sviluppare un'artrosi d'anca per lo squilibrio meccanico.